Corrado Iozzia / Biografia

... è nel fare, più che nel pensare di fare, che scopro segni della mia identità, un processo continuo. (Corrado)

 

Corrado Iozzia nasce a Scicli (RG) il 05/06/1971 dove compie il suo primo ciclo di studi conseguendo poi a Modica (RG) il diploma di geometra.

 

Dopo varie esperienze lavorative, nel 1992 si trasferisce a Firenze dove, per un breve periodo, frequenta la Scuola libera del nudo, presso l’Accademia di Belle Arti. La vita a Firenze lo porta ad interessarsi al mondo della conservazione e restauro delle opere d’arte, da qui le prime collaborazioni e successivamente l’iscrizione all’Università Internazionale dell’Arte (U.I.A). Tra il 1996 e il 1998, frequenta il corso di specializzazione in “Conservazione e Teoria del restauro delle opere d’arte, settore tele, tavole e affreschi”, a cui seguono anni di collaborazione tra le quali, la più importante, quella con Daniele Rossi. Contemporaneamente, l'amicizia con lo scultore argentino Herman Mayer e la vicinanza al pittore Giuseppe Restano gli danno lo stimolo a dedicare il suo tempo libero al disegno e ad alcune esperienze di scultura.

 

Nel 2000 decide di ritornare a Scicli (RG) dove, insieme al fratello, avvia un laboratorio di restauro. Negli anni successivi collabora con altri esperti in restauro e decorazione, nella provincia di Ragusa e a livello nazionale.

 

Nel 2007 ha l’opportunità, attraverso l'amicizia con l'interior designer Giovanni Iacono, di lavorare a Manhattan (NY) nella progettazione e decorazione di diversi negozi e ristoranti. L'esperienza di vita a New York e nella Hudson Valley, ma soprattutto la vicinanza alla pittrice Dawn Breeze, rinvigoriscono in lui la certezza che la pittura è un passo possibile.

 

Al suo rientro in Italia inizia a dipingere in maniera più assidua, sperimentando i colori acrilici su tavola, partendo da immagini di “Supereroi”, fino ad arrivare ad una serie dedicata al fumetto italiano Diabolik. Inizia ad avvicinarsi al pubblico grazie ad una piccola esposizione in un Pub di Scicli (RG), quindi consolida il suo interesse nel territorio attraverso l’esperienza con il Gruppo Asterisco, nato nel dicembre 2009 intorno alla figura di Antonio Sarnari. Il Gruppo Asterisco unisce diverse figure artistiche (dalla pittura, alla scultura fino alla fotografia) nell’espressione di giovani artisti che si sono confrontati, non solamente nelle loro visioni del mondo dell’arte, ma anche nei più intimi contrasti della loro ricerca.

 

Nella primavera del 2010, con il Gruppo Asterisco, Corrado partecipa all’iniziativa “Pagine d’arte – il libro e l’artista in vetrina” durante l’evento “A Tutto Volume” a Ragusa e ad una piccola personale, durante il Vittoria Jazz Festival 2010, a Vittoria (RG), nello studio di Ezio Cicciarella (scultore, membro del gruppo). Nell’estate 2010, Corrado, insieme agli altri 14 elementi del Gruppo Asterisco, partecipa alle due mostre collettive: “Integrazione per identità”, al palazzo Mormino di Donnalucata (RG) e “Diversità per identità”, allo spazio espositivo Chiaroscuro di Scicli (RG), entrambe a cura di Antonio Sarnari. I pezzi esposti, venduti a prezzo politico, serviranno come autofinanziamento del Gruppo, che si è prestato, tra l’altro, nell’opera di risistemazione e rivalutazione della chiesetta “Santo Sprito” sulle colline di Scicli (RG), da tempo abbandonata, organizzandoci diverse iniziative culturali tra musica, teatro e laboratori sperimentali dal titolo “Confronto per Identità”. Nell’autunno 2010, sempre con il Gruppo Asterisco, Corrado espone alla galleria il Quadrifoglio di Siracusa e a Dicembre, alla mostra collettiva “Caravaggio Contemporaneo” nei locali della fondazione Gesualdo Bufalino di Comiso (RG).

 

Nel Giugno 2011, prende parte alla mostra collettiva ai Granai del Conte a Vittoria (RG), durante l’edizione 2011 del Vittoria Jazz Festival. Nella stessa occasione, insieme a Franco Rinzivillo e Ezio Cicciarella, crea un installazione nello studio di quest’ultimo, dal titolo “PESO[SOS]PESO”. Contemporaneamente il Gruppo Asterisco organizza la GAF, Giovane Arte Fiera, coordinata da Antonio Sarnari, che porta a Scicli (RG) più di 40 giovani artisti di tutta Italia ed alcuni stranieri. Oltre a supportare l’organizzazione della GAF, Corrado ha esposto le sue opere e vinto il concorso “Etichetta dell’olio” dei Fratelli Aprile, dove ha partecipato con l’opera “L’impronta”. Sempre nel Giugno 2011, Corrado partecipa con l’opera “Ma cosa ne sapete voi” all’iniziativa “Welcome in Paradise”, nata con lo scopo di rivalutare il quartiere di Monserrato a Modica (RG) con numerosi interventi di artisti, opere d’arte, installazioni e spettacoli. Da Dicembre 2011 a Gennaio 2012 partecipa, con Ilde Barone e Giovanni Viola, alla mostra “Realismi e linguaggi” nello spazio espositivo “Chiaroscuro” a Scicli (RG) – testo critico di Antonio Sarnari.

 

Nel 2012, il Centro Voltaire di Catania invita gli artisti Corrado Iozzia, Ezio Cicciarella e Franco Rinzivillo ad esporre durante il mese Febbraio/Marzo la loro installazione dal titolo “PESO[SOS]PESO”. A Giugno partecipa a Modica (RG) alla seconda edizione di Welcome in Paradise con un’opera dedicata al film di Antonioni “Blow up”; sempre a Modica (RG), partecipa nello stesso periodo all’iniziativa “Arte in Arte” sul tema dell’”Estasi” con due opere intitolate “Frame” e “Working on the Frame”, a Ottobre Corrado trascorre un mese negli Stati Uniti, dove ha la possibilità di lavorare nello studio di Germantown (NY) dell’amica pittrice Dawn Breeze; le opere, frutto di questa esperienza, sono state presentate durante un incontro ad Hudson (NY), dal titolo “Corrado Iozzia – in Proccess”.

 

Vive e lavora a Scicli.